Arlecchino servitore di due padroni

Dal 24 aprile al 13 maggio 2018

di Carlo Goldoni, regia di Giorgio Strehler

È la rappresentazione teatrale italiana più vista in ogni angolo del mondo. Un’avventura scenica unica e irripetibile, fatta di giochi e malinconie, trepidazioni e burle, lazzi e bisticci che incantano perché sono quelli di sempre. Anche quest’anno Arlecchino servitore di due padroni torna, immancabile e amato come in ogni stagione del Piccolo. Come un inarrestabile fiume in piena, Ferruccio Soleri  – che si alterna con Enrico Bonavera –  porta in teatro il Guinness dei primati per la più lunga permanenza nei panni dello stesso personaggio: 2204 rappresentazioni dal 1960.

L’Arlecchino, negli anni, si è confermato inoltre come una vera palestra per gli attori: da sempre gli allievi della Scuola del Piccolo entrano a far parte della grande famiglia di Arlecchino, in un ideale passaggio del testimone con i loro predecessori. Ed è un atto d’amore assoluto per il teatro che ha saputo conquistare svariate generazioni di spettatori.

Con: Ferruccio Soleri, Enrico Bonavera, Giorgio Bongiovanni, Francesco Cordella, Alessandra Gigli, Stefano Guizzi, Pia Lanciotti, Sergio Leone, Lucia Marinsalta, Fabrizio Martorelli, Tommaso Minniti, Stefano Onofri, Annamaria Rossano

Suonatori: Gianni Bobbio, Francesco Mazzoleni, Matteo Fagiani, Celio Regoli, Leonardo Cipriani

Messa in scena: Ferruccio Soleri, Stefano de Luca

Scene: Ezio Frigerio

Costumi: Franca Squarciapino

Luci: Gerardo Modica

Musiche: Fiorenzo Carpi

Movimenti: Marise Flach

Scenografa collaboratrice: Leila Fteita

Maschere: Amleto e Donato Sartori

Produzione: Piccolo Teatro di Milano – Teatro d’Europa

Commenta

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: