Alì Babà e i 40 ladroni

di Luigi Cherubini, direttore Paolo Carignani, regia di Liliana Cavani

Dopo Die Zauberflöte e Hänsel und Gretel, il progetto di affidare uno spettacolo ogni stagione ai giovani dell’Accademia, facendoli lavorare per un anno con un regista e un direttore di rango, si concentra sugli autori italiani riproponendo l’ultima opera di Luigi Cherubini, che manca dal Piermarini dal 1963. I giovani allievi avranno la possibilità di lavorare per un anno con Liliana Cavani, che torna alla Scala dove ha firmato indimenticate regie di Manon Lescaut, Un ballo in maschera e naturalmente La traviata ma anche del capolavoro di Spontini La vestale, e con Paolo Carignani, direttore che ben conosce i segreti del repertorio italiano. Il risultato di questo periodo di preparazione sarà anche quest’anno uno spettacolo dello stesso livello artistico e impegno produttivo degli altri titoli della Stagione. La strettissima collaborazione fra il Teatro alla Scala e la sua Accademia costituisce un unicum a livello mondiale garantendo agli allievi una continuità tra percorso formativo ed esperienza artistica impossibile altrove.

Durata spettacolo: 02 ore e 47 minuti incluso intervallo.

Con: Solisti dell’Accademia di perfezionamento per Cantanti Lirici del Teatro alla Scala; Coro e Orchestra dell’Accademia del Teatro alla Scala

Scene: Leila Fteita

Costumi: Irene Monti

Luci: Marco Filibeck

Coreografia: Emanuela Tagliavia

Produzione: Teatro alla Scala

Commenta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: